Grappe

GRAPPE PERONI MADDALENA, DISTILLATI DI QUALITA'

Dalle vinacce dei vitigni di pinot, chardonnay, lugana, amarone e tant’altro, una preziosa “spremitura” alla ricerca di profumi, sentori ed emozioni che solo un distillato di qualità regala ad ogni assaggio.

La grappa è un distillato tutto Italiano e il carisma di una famiglia dalle radici profonde si rispecchia in ogni sorso. Personalità, stile ed eleganza sono le caratteristiche che si incontrano in ogni tipologia di grappa delle Distillerie Peroni Maddalena, in ogni bottiglia e in ogni botte che contiene quelle riserve ancora in attesa di venire alla luce.

Distillerie Peroni Maddalena

La Grappa è ricavata per distillazione diretta delle vinacce. Le vinacce sono le bucce degli acini di uva separate dal mosto o dal vino; buone quelle ricavate con pressatura soffice, ricche di umidità e conservate in silos o ambienti chiusi fino a fermentazione ultimata.

La grappa si ottiene attraverso la distillazione. La distillazione migliore avviene lentamente, delicatamente, per mezzo di vecchi tradizionali alambicchi, dove il vapore attraversa la massa spugnosa delle vinacce per estrarne la parte meno volatile e trasmettere al vapore le proprie sostanze aromatiche. Il risultato della distillazione viene affinato in botti di legno pregiato, che cedono alla grappa, attraverso al cessione di tannini, la propria carica aromatica.

L’invecchiamento vero e proprio della grappa non è indispensabile se si vuole ottenere un distillato di giovanile baldanza e aggressività; naturalmente se si sceglie la via del distillato più nobile e complesso, i caratteri organolettici acquisiti saranno in funzione del tipo di legno, del tempo che la grappa trascorre nelle botti e delle condizioni climatiche in cui avviene il soggiorno.

Classificazione

La grappa può essere classificata in base all’affinamento e/o lavorazioni che seguono la distillazione:

  • Giovane (non invecchiata);
  • Aromatica (derivante da uve aromatiche quali Moscato, Traminer aromatico);
  • Invecchiata (minimo 12 mesi d’invecchiamento in legno sotto controllo ex UTF, oggi Agenzia delle Dogane);
  • Riserva Invecchiata o Stravecchia (minimo 18 mesi d’invecchiamento in legno sotto controllo UTF);
  • Aromatizzata (con aggiunta di aromatizzanti naturali come erbe, radici o frutti) o parte di esse.

Ovviamente le classificazioni possono coesistere. Per esempio una grappa può essere giovane e aromatica.

Un secondo modo per classificare le grappe in base a come vengono distillate le vinacce:

  • grappa di monovitigno (se la grappa ottenuta proviene da una singola varietà di vinaccia);
  • grappa mista (se la grappa ottenuta contiene percentuali diverse di più varietà di vinacce).

Termini come “Affinata” o “barricata” che non danno nessuna indicazione del tempo di giacenza nei legni e sono solo per grappe non sotto controllo UTF. Questa è una garanzia della distilleria dove il periodo di giacenza è indicato sull’etichetta.

Le grappe di alta qualità vengono servite tutte a temperatura ambiente per esaltarne al meglio i profumi ed il sapore. Spesso, per mode locali o per mascherare prodotti mediocri, la grappa viene servita fredda o da freezer come accade per altri distillati come la vodka. La qualità della grappa, come accade per il vino, dipende dal tipo e della qualità delle uve usate, ma anche dall’impianto di distillazione e dalle capacità tecniche del mastro distillatore.

Le grappe dopo 2 anni sono invecchiate in botti di rovere…prima in botti “Pilata”

Alle Distilleria Peroni si producono varie tipologie di grappa, tutte qualitativamente uniche.